materainternationalphotography.com logo

Antonello Di Gennaro

Antonello Di Gennaro (Matera 1961), Editorial and corporate photographer.
Ha studiato filosofia presso l’Università degli studi di Bari, svolge la sua ricerca nel campo della fotografia professionale occupandosi di svariati ambiti di specializzazione che spaziano dal settore editoriale a quello aziendale, completando il percorso con il suo amore innato per il reportage demo-etnografico.
Dal 1981 al 1982 partecipa a backstage fotografici sul grande formato (banco ottico ed illuminazione artificiale) tenuti dall'Istituto di fotografia professionale di Milano.
Dal 1982 al 1983 partecipa a numerosi stage formativi nell'ambito della fotografia professionale con vari ed affermati fotografi dell’agenzia Clik-Up-Firenze. Nello stesso periodo partecipa a progetti finalizzati alla ricerca antropologica delle culture presenti sul territorio Calabro-Lucano, con il Prof. Mazzacane dell'Università di Napoli e Mario Cresci (programma Mediafor).
Dal 1983 al 1987 svolge lavori di rilevazione fotografica nell'ambito della cultura religiosa nel territorio materano, organizzando mostre itineranti, lavori commissionati da svariate società di incoming turistico e APT Basilicata.
Dal 1987 al 1989 lavora per conto di alcuni consorzi e società, tra le quali Itaca-Matera (informatica turismo e controllo ambientale), Promocooper-Matera, Cooperporgetti-sud-Matera Delta Informatica-Trento, Neos architettura-Bologna, Elcont Elettronica- Matera occupandosi di fotografia industriale e pubblicitaria.
Nel 1989, partecipa ad una campagna di ricerca etno-demo-antropologica della cultura Albanese, realizzata per conto dell'Università di Lecce, sul territorio Calabro-Lucano.
Dal 1989 al 1992 lavora come fotografo e tecnico della digitalizzazione elettronica di immagini con i relativi software per il fotoritocco e manipolazione elettronica relative al contesto geografico-turistico, dei beni culturali, ambientali e architettonici. Realizza alcuni reportages a livello nazionale con relative pubblicazioni. Docente in vari corsi di fotografia commissionati da Istituti Tecnici professionali, ed associazioni culturali (Progetto Immagine Matera). Realizza alcune banche fotografiche informatizzate nel comparto dell'oggettistica turistico-storico-culturale e partecipa attivamente alle iniziative del Tau Visual di Milano. E' inserito in lavori di ricerca, sperimentazione e documentazione fotografica con la West 80 di Bologna.
Nel 1993/95 per conto di società private si è occupato della catalogazione dei reperti archeologici dei depositi museali di Melfi, Venosa, Metaponto, Muro Lucano ed altri" relativo al progetto ex L. 84/90.
Dal 1998 realizza per 14 edizioni, cataloghi d’arte relativi alle grandi mostre di scultura, per conto del Circolo Culturale “La Scaletta” di Matera, con relativi calendari e materiale di comunicazione.
Dal 2000 al 2002 realizza reportage, pubblicando mostre e materiale editoriale relativo alle rappresentazioni del Venerdì Santo nella regione Basilicata, Puglia e Calabria e nelle comunità Albanesi dislocate sul confine regionale Calabro-Lucano.
Nel 2005 collabora con alcuni giovani architetti, occupandosi di un progetto di ricerca sui lineamenti della storia dell’architettura contemporanea a Matera, finalizzato allo studio e ricerca in ambito scientifico. Produce due nuove guide sui percorsi turistici nei rioni Sassi di Matera.
Dal 2006 al 2015 realizza una serie di lavori di ricerca antropologica finalizzati alla pubblicazioni edite dalla casa editrice Graficom di Matera, sulla “Podolica Risorsa e tipicità Lucana”, “Il repertorio delle produzioni vitivinicole della Provincia di Matera”, “Le Vie dell’Olio”, “Il ricettario del Fungo Cardoncello", “Il Pane di Matera”. Collabora con L’Informatore Agrario di Verona, realizzando alcuni volumi della rivista “Origine” su “Innovazione e tecnologie nel comparto agroalimentare lucano” ed il volume “Naturale, Tipico, ma soprattutto lucano”. Collabora stabilmente con agenzie pubblicitarie, grafici, illustratori, web designer, interior designer, scultori, artisti, professionisti della comunicazione visiva sul territorio nazionale.
Dal 2016 è Socio dell’Accademia della Luce.
Promuove e realizza in collaborazione con la Biennale di Arte e Fotografia di Maratea un progetto espositivo “Storie di Migrazione”, un libro, una mostra a Matera, Torino e Praia a Mare (CS). Realizza alcuni reportages etnografici sulle maschere antropomorfe Italiane e Europee: Boes e Merdules Ottana (NU), Le Maschere di Tricarico (MT), Los Mamuxarros Unanua Spagna, I Domini Lavello (PZ), I Fiori del Sud di Crispiano (TA), L’orso e il carnevale di Teana, A Maschira Cattafi (ME), Polecenelle Bielle, Alessandria del Carretto (CS), L’Urs e U’Rumit Satriano di Lucania (PZ), I Campanacci di San Mauro Forte (MT), Il Diavolo di Tufara Campobasso-Molise, Skoromati – Slovenia, Le Stagioni Cirigliano (MT), N’docciata di Agnone-Isernia, La Ballata dell’Uomo Ordo Di Jelsi-Molise, Mascherade in Cuntrada De Dossena Val Brembana-Bergamo, Sos Thurpos di Orotelli-Nuoro, Le Maschere Cornute-Aliano (MT), Il Carnevale di Montescaglioso (MT), I Cucinbocca Il Carnevale di Shyro Grecia, Cambas de Linna-Guspini-Sardegna.
Partecipa al progetto " Carnival King of Europe".
Condivide il progetto “Lo Stato delle Cose – Geografia e storie del doposisma” con svariati reportages effettuati nei territori colpiti da vari eventi Sismici: Umbria, Basilicata e Campania.
Collabora ad eventi e progetti del M.I.P.P. (Malta Istitute Professional Photography).
Collabora con case editrici a carattere nazionale quali: Federico Motta Editore - Milano, Testo & Immagine - Torino, Opera & Opera - Matera, Graficom Edizioni-Matera, Altrimedia edizioni- Matera, R&R edizioni-Spoleto (PG), Edizioni Giannatelli-Matera, La Bautta edizioni, Giuseppe Barile Editore.
Collabora con riviste di architettura: Siti, Bell ‘Italia Rizzoli Editore, La Cometa - Roma, The Best of Made in Italy e rivista del commercio estero.
Nel 2017 realizza a Malta il primo “The report works of Architecture dedicato a Renzo Piano”.
Collabora con: Sensi Contemporanei, Poli.Design - Milano, La Triennale di Milano DESIGN MUSEUM.
Fotografo qualificato QIP 2018 (Qualified Italian Photographer) dal Fiof (Fondazione Internazionale per la comunicazione visiva) nella sezione "Architettura".
Lumina (2017 Lishui) Ambasciatore italiano in Cina per la categoria "ART" Professional Photography.
Direttore artistico MIP Matera International photography
Responsabile del CNA Basilicata fotografia.
Presidente FIOF Basilicata.

www.antonellodigennaro.com
loading