materainternationalphotography.com logo
Dominique Provost
1 / 36 ‹   › ‹  1 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
2 / 36 ‹   › ‹  2 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
3 / 36 ‹   › ‹  3 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
4 / 36 ‹   › ‹  4 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
5 / 36 ‹   › ‹  5 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
6 / 36 ‹   › ‹  6 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
7 / 36 ‹   › ‹  7 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
8 / 36 ‹   › ‹  8 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
9 / 36 ‹   › ‹  9 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
10 / 36 ‹   › ‹  10 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
11 / 36 ‹   › ‹  11 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
12 / 36 ‹   › ‹  12 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
13 / 36 ‹   › ‹  13 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
14 / 36 ‹   › ‹  14 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
15 / 36 ‹   › ‹  15 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
16 / 36 ‹   › ‹  16 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
17 / 36 ‹   › ‹  17 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
18 / 36 ‹   › ‹  18 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
19 / 36 ‹   › ‹  19 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
20 / 36 ‹   › ‹  20 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
21 / 36 ‹   › ‹  21 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
22 / 36 ‹   › ‹  22 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
23 / 36 ‹   › ‹  23 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
24 / 36 ‹   › ‹  24 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
25 / 36 ‹   › ‹  25 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
26 / 36 ‹   › ‹  26 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
27 / 36 ‹   › ‹  27 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
28 / 36 ‹   › ‹  28 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
29 / 36 ‹   › ‹  29 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
30 / 36 ‹   › ‹  30 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
31 / 36 ‹   › ‹  31 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
32 / 36 ‹   › ‹  32 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
33 / 36 ‹   › ‹  33 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
34 / 36 ‹   › ‹  34 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
35 / 36 ‹   › ‹  35 / 36  › pause play enlarge slideshow
Dominique Provost
36 / 36 ‹   › ‹  36 / 36  › pause play enlarge slideshow

Dominique Provost

Dominique Provost

Specializzato nella riproduzione artistica, il fotografo belga Dominique Provost lavora con numerosi musei, gallerie, artisti e collezionisti, sia a livello nazionale che internazionale, per riprodurre dipinti, sculture, argenteria, gioielli e altri manufatti simili. Usando il sistema Hasselblad Multi-Shot, ha avuto l'opportunità di fotografare la collezione dello scultore barocco spagnolo Pedro de Mena di sei sculture iperrealistiche del XVII secolo per il Musea Brugge e il Museo Nazionale di Storia e Arte del Lussemburgo. Necessarie per produrre le immagini più ad alta risoluzione, queste fotografie saranno di enorme importanza per la conservazione dell'arte, il restauro, la digitalizzazione e, se necessario, la riproduzione di questi pezzi storici.
Create nel 17 ° secolo, le sculture iperrealistiche di Pedro de Mena possiedono incredibili dettagli: le lacrime e gli occhi sono fatti di vetro finemente scolpito; squisita transizione in diverse tonalità della pelle e rughe; costruzione eccezionale di abbigliamento realistico. “Per riprodurre questi dettagli e catturare queste caratteristiche realistiche nel miglior modo possibile, sono necessarie immagini ad alta risoluzione e la migliore fotocamera per ottenere i toni più perfetti e far risaltare davvero i materiali utilizzati e rispettarne intensamente i colori sculture realistiche. Sono stato in grado di ottenere un'incredibile tonalità necessaria per sculture così dettagliate. La funzione a 4 scatti mette in risalto la gamma tonale più perfetta ", spiega Dominique.

Queste immagini di alta qualità non sono state utilizzate solo per murali, siti Web e altre attività relative alla stampa, ma per un registro digitale dei pezzi, scopi di conservazione e come potente riferimento per il restauro e la riproduzione nel futuro.
La passione del fotografo belga Dominique Provost per l'arte va di pari passo con la sua carriera fotografica professionale specializzata nella riproduzione artistica. Lavorando al fianco di conservatori di musei, curatori, galleristi e artisti, gli viene affidato il compito di catturare alcune delle opere d'arte più preziose al mondo. E per tutta la sua carriera, ha sempre avuto fiducia in Hasselblad. Vedi più del suo lavoro qui.

Attualmente, c'è una mostra al Museo Nazionale di Storia e Arte (MNHA) in Lussemburgo dal titolo De Mena, Murillo, Zurbarán - Maestri del barocco spagnolo dal 24.01.2020 al 21.11.2020 dove anche le immagini di Dominique sono stampate e visualizzate accanto al sculture.
Dominique Provost (° Bruges 1961) ha seguito una formazione artistica presso l'Accademia d'arte di Bruges, successivamente Publi-Foto presso l'Istituto Sint-Lucas di Gand.

È un fotografo professionista, prima a Bruxelles, ora a Bruges.
Con una specializzazione nella riproduzione dell'arte nel senso più ampio del termine: per musei, gallerie d'arte, editori e artisti vari, si reca sul posto con uno studio fotografico mobile, in patria e all'estero.

Per il suo lavoro personale, l'interesse per la pittura continua a determinare le sue vedute fotografiche.
Non si sforza di rappresentare la realtà, ma cerca di trasmettere sentimenti, emozioni attraverso composizioni di luce e colore. Non si tratta di come, dove, cosa o quando qualcosa viene fotografato, ma cosa produce per lo spettatore come esperienza soggettiva.
La riconoscibilità dell'immagine registrata originariamente scompare e si riduce creativamente all'essenza di ciò che l'occhio umano non può vedere, ma di ciò che il cuore sperimenta come un arricchimento estetico.

“Non solo guardare con gli occhi ma con la tua anima, libero da pregiudizi”.
©ADG

Link
https://www.materainternationalphotography.com/dominique_provost-s3067

Share link on
CLOSE
loading